Home » Tanti Proverbi sul mare: I più belli, famosi e popolari

Tanti Proverbi sul mare: I più belli, famosi e popolari

    Il mare è da sempre un affascinante bellezza naturale, amato da grandi e piccini in grado di far emozionare poeti e artisti che nei tempi passati ci hanno arricchito con proverbi popolari su questo argomento.

    Questi detti storici, raccontati dai noi nostri nonni, sono rimasti dei modi di dire dei nostri giorni nonostante siano passati tantissimi anni.

    In questo articolo abbiamo raccolto e selezionato i proverbi sul mare più belli e famosi per apprezzare a pieno la più grande distesa d’acqua salata del nostro pianeta.

    Proverbi sul mare: Brevi ma espressivi

    Proverbi sul mare

    Chi ama il mare è un uomo libero.

    Non si scherza ne con il fuoco e ne con il mare.

    Non si può raccogliere il mare con una conchiglia.

    Il mare attira a se oro e persone.

    il mare e’ come il veleno, una volta entrato nel sangue, non esce più’.

    Non cercare un mare quando puoi annegare in una pozzanghera.

    Chi è padrone del mare, è padrone della terra.

    L’acqua vuol pendenza, il mare vuol pazienza.

    Il cielo e il mare si congiungono all’orizzonte.

    Un uccello di mare, ne vale due di bosco.

    Acqua di mare non porta quiete.

    L’amore inizia con il canto e la musica e finisce in un mare di lacrime.

    Quando una formica dice “mare”, parla di una pozzanghera .

    Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

    Chi pesca in fretta, spesso piglia dei granchi.

    Giuramenti d’amore, giuramenti da marinaio.

    Mare, fuoco e femmina, tre male cose.

    Quando il mare si trasformò in miele, il mendicante perse il cucchiaio.

    Bello è contemplare il mare dal porto.

    Tre cose fanno l’uomo accorto: lite, donne e porto.

    Chi e’ in mare naviga chi e’ in terra radica.

    Il mare insegna a pregare.

    Puoi misurare la profondità del mare ma che dire del cuore di un uomo?

    Chiaro orizzonte a nord, sole calante, promessa di bel tempo al navigante.

    In tempo di tempesta, ogni scoglio è porto.

    Loda il mare ma tieniti la terra.

    Arco in mare, buon tempo vuol fare.

    Chi il tristo manda al mare, non aspetti il suo tornare

    Il pesce grosso prende il pesce piccolo.

    Luna piena, l’equipaggio si agita

    Prega Dio, ma continua a remare verso la riva.

    Chi fa due volte naufragio, a torto accusa il mare.

    Non giudicar la nave stando a terra.

    Buttate in mare un uomo fortunato e tornerà a galla con un pesce in bocca (Proverbio arabo)

    Il mondo è come il mare: vi affoga chi non sa nuotare.

    Il sapere ha un piede in terra e l’altro in mare.

    Se non riesci a catturare un pesce, non dare la colpa al mare.

    Chi s’è imbarcato con il diavolo ha da stare in sua compagnia.

    Chi va per questi mari, questi pesci prende.

    E’ bello lodare il mare quando si è sicuri in terra.

    Chi perde in mare, perde in terra.

    In tempo di burrasca, ogni tavola basta.

    Chi non naufragò in mare, può naufragare in porto.

    Tira più un pelo di donna che l’argano d’una nave.

    Nel mare grosso si pigliano i pesci grossi.

    O Dio, il tuo mare è così grande e la mia barca è così piccola.

    Dal mar salato nasce il pesce fresco.

    Lascia che l’onda passi e la marea s’abbassi.

    Come ogni acqua vien dal mare, così ogni acqua vi torna.

    Tutti i fiumi vanno al mare.

    Non c’è marinaio che non tema il mare.

    Chi semina vento raccoglie tempesta.

    Cielo rosso di mattina, brutto tempo s’avvicina.

    Quando l’acqua è arrivata al sedere, tutti imparano a nuotare.

    In cento anni e in cento mesi, l’acqua torna ai suoi paesi.

    Il buon marinaio lo si vede nella burrasca.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *